Chi sono i Traditori Seriali? Come fare a riconoscere un Traditore Seriale? Ci sono delle regole piuttosto precise per scovare chi ci sta prendendo in giro!

Tanto per iniziare diciamo con il dire che se state leggendo questa piccola guida siete quantomeno in una fase di iniziale sospetto rispetto al fatto che il vostro compagno/a vi possa aver tradito e che lo stia continuando a fare. Questa è di per se una condizione piuttosto dolorosa che merita di essere, in qualche maniera, chiarita al più presto.

Chi è incline al tradimento è solitamente una persona che ricerca costantemente delle conferme rispetto alla sua capacità di piacere e di sedurre, per cui, magari all’inizio della relazione con voi, avrà probabilmente avuto un’atteggiamento del genere anche nei vostri stessi confronti. Non sempre questa ricerca di conferme sfocerà in un tradimento, ma di sicuro lo pone a rischio di avere frequenti ed impulsive relazioni con persone dell’altro sesso. Ovviamente il fatto di intravvedere il lato anche fragile ed insicuro di un Traditore Seriale, non vi deve dissuadere dallo sbarazzarvi di una persona che vi farà di sicuro soffrire: evitate di cadere inesorabilmente in una Dipendenza Affettiva! 

 

Quello che chiamiamo Traditore Seriale non parte quasi mai da un desiderio sessuale irrefrenabile e patologico, sarebbe quello il caso di un Disturbo del Desiderio Sessuale, ma dal bisogno di appagare il proprio Narcisismo. Il Traditore Seriale non perde occasione per esercitare la seduzione nell’ ambiente intorno a lui, dirigendo le attenzioniu verso una “preda” che sarà il più transitoria possibile, non la sceglierà tra le persone che più le possono piacere ma seguirà i criteri della facilità di avere successo rapidamente. Data la brevità del tempo in cui si impegnerà in una relazione, tenderà ad utilizzare sin dall’inizio un’ enorme quantità di risorse: tempo da dedicare, intenso corteggiamento romantico, disponibilità emotiva, offerte materiali, sesso.

E’ d’obbligo, infine, premettere che quanto spiegato in questo articolo è valido per riconoscere il “traditore seriale” sia maschile, sia femminile. Queste piccole “regole”, a tratti banali,  permettono di sbloccare il cervello dal limbo della negazione, che di frequente è presente nella persona innamorata, per tentare di capire chi davvero è la persona che ci sta accanto. Ho strutturato questo piccolo “manuale dell’investigatore del tradimento” secondo vari punti che riguardano sia questioni di ordine psicologico, sia di osservazione ed analisi di alcuni comportamenti specifici. Andiamo ad iniziare…

deco

1) “La gelosia paradossa” – Di frequente le persone che mostrano una tendenza al tradimento reiterato sono gelose e molto possessive. Questo è un fatto spiegato dalla psicoanalisi “classica” che paragonava la gelosia ad una sorta di “paranoia amorosa” per cui ciò che appartiene al traditore, ovvero l’intenzionalità a tradire, viene da lui scissa da se e proiettata sul partner . Ovvero ciò che “io sono” diventa ciò che “tu sei”, e il traditore attribuisce al suo partner la sua propria fragilità a mantenere una relazione trasparente ed onesta.

2) Il Narcisismo Il traditore seriale è, quasi per definizione, un “narciso”. E’ persona dedita alla cura del se, della sua immagine e della sua proiezione sociale che non sarà mai banale o non tenderà a passare inosservata. Necessita dell’approvazione del prossimo e ogni sforzo per migliorare il suo status sociale o la sua immagine deve essere sancito dall’approvazione dell’altro sesso. E’ una persona fragile ma calcolatrice, comunicativa ma difficilmente afferrabile nei suoi aspetti più intimi e profondi. E’ ego-riferito, per cui non teme di far soffrire il prossimo perché ha scarsa empatia al di la di un’aura di sensibilità ostentata, di facciata.

3) Codice Morale Perverso – Chi tradisce in maniera seriale ha avuto modo di sviluppare, per contatto esperenziale diretto, un codice morale deformato. Probabilmente in famiglia le figure di riferimento hanno portato un esempio esplicito in tal senso o hanno suggerito una forte instabilità nella relazione coniugale.

4) Uso del Cellulare – Il traditore seriale “vive” con il suo cellulare. Non lo lascia mai, lo manipola in continuazione, controlla, non risponde alle chiamate per poi richiamare dopo pochi minuti. Inoltre ha formulato un “impianto” di scuse per giustificare tali comportamenti, spesso anche verosimili.

5) Conversazione/Comunicazione – Spesso, un marito o una moglie che hanno una relazione extraconiugale, diventano silenziosi. Questo significa che la normale conversazione/comunicazione diminuisce o si azzera del tutto.

6) Modifica delle abitudini lavorative – Un marito (o una moglie) che tradisce cercherà di trovare dei modi per stare fuori casa, usando scuse lavorative. Quindi, frequenterà più spesso il luogo di lavoro o avrà dei meeting più sovente e più lunghi del solito, avrà bisogno di viaggiare fuori città o dicendo che ha un sovraccarico di lavoro dirà di dover passare più ore in ufficio.

7) Maniaco del web, non a caso – Il traditore ha una passione adolescenziale per la tecnologia. Molteplici indirizzi mail, Facebook, Twitter: non rinuncia a nessuna diavoleria del web, vero paradiso del cornificatore seriale. Chatta solitario e come un vero adolescente, quando la donna si appresta allo schermo, apre compulsivamente una nuova pagina Google, consultando il nulla.

8) Relazione che evita il conflitto – Le coppie che non comunicano possono servirsi di una relazione per uscire da una cappa di controllata amabilità. L’infedele, marito o moglie che sia, è il più insoddisfatto e fa in modo di essere scoperto per fa saltare il coperchio delle problematiche del matrimonio. Questa relazione si attua abbastanza presto dopo il matrimonio con coppie che non hanno imparato a risolvere i conflitti. Queste sono coppie che lavorano sul matrimonio,tentano di piacere,sacrificarsi e perfezionarsi. La comunicazione è limitata per evitare conflitti. Si tratta di persone educate da bambini a pensare che la collera è negativa, o puniti se in disaccordo.

9) Relazione che evita l’intimità– Problemi di intimità sono presenti in ogni relazione,ma nel caso specifico lo si fa per proteggersi contro le ferite e disaccordi. I coniugi hanno paura di abbassare le barriere e diventare vulnerabili. La relazione che evita l’intimità avviene dopo diversi anni di frequentazione e peggiora progressivamente; proprio quando i partners si conoscono bene, il potenziale di sviluppo dell’intimità mostra paurose chiusure.

deco

Nel corso degli anni, un grande numero di studi è stato compiuto per determinare delle informazioni specifiche sui partner che tradiscono. Le informazioni che sono state ottenute, dimostrano che l’85% delle donne che crede che il proprio compagno abbia una relazione al di fuori della partner, ha ragione. In aggiunta, questi studi mostrano che il 50% degli uomini che teme la propria moglie lo tradisca, ha ragione. Quindi, se siete sposati, fidanzati o seriamente legati ad una persona, e il vostro intuito vi dice che c’è qualcosa che non va e, soprattutto, questa persona è un Narcisista, sarà il caso che vi diate da fare ad applicare praticamente quanto avete letto prima…

…e adesso continuate a leggere la seconda parte dell’articolo che riguarda i Bugiardi Patologici!

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.




The following two tabs change content below.
Mi chiamo Valerio Rosso e sono un medico, psichiatra e psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico. Alcune persone mi conoscono anche come blogger o come musicista (…cercatemi su iTunes). La mia vita ruota attorno a molte cose: le neuroscienze, la psicoanalisi, la pedagogia ed il tema della formazione dell’Uomo, ma anche la musica ed il motociclismo nel mio tempo libero.
Share This
error: Contenuto Protetto !!
valerio-rosso-optin-red

Iscriviti alla Newsletter

Prenditi cura del tuo Benessere Mentale, iscriviti a ValerioRosso.com ed entra in contatto con il Dr. ValerioRosso. Inserisci la tua migliore email!

Grande! Ti sei iscritto a ValerioRosso.com