Quando gli antipsicotici di prima e seconda generazione vengono messi seriamente a confronto da studi indipendenti e ben disegnati, emergono molte sorprese.

Il passaggio dai farmaci antipsicotici di prima generazione a quelli di seconda generazione ha inizialmente generato un’ondata di entusiasmo per il supposto potenziale terapeutico e per una presunto miglioramento del profilo di effetti collaterali. Le cose stanno proprio così?

deco

Molti dati recenti provenienti da analisi in ambiti di ricerca di alta qualità, hanno successivamente sollevato questioni importanti su queste entusiastiche affermazioni iniziali. Parallelamente alcuni studi condotti nel mondo reale hanno evidenziato come questa recente mole di evidenze che ridimensionano fortemente l’iniziale entusiasmo per gli antipsicotici di nuova generazione, non abbiano alterato le prescrizioni da parte degli psichiatri in un modo che ci si sarebbe potuto aspettare da una acquisizione completamente razionale delle dei dati. In effetti, nel mondo reale, la decisione di prescrivere un farmaco piuttosto che un altro rappresenta un ambito di comportamento poco conosciuto, indubbiamente complesso, influenzato da un certo numero di forze esterne e interne. Indubbiamente, per il clinico che opera in un contesto reale, raccogliere dati concreti, indipendenti e basati sull’evidenza che indirizzino lo specialista non è cosa facile. Volete un esempio? Quanti di voi hanno letto questi articoli? Cosa ne pensate? Influenzeranno il vostro comportamento clinico?

  1. Effectiveness of Paliperidone Palmitate vs Haloperidol Decanoate for Maintenance Treatment  of Schizophrenia: A Randomized Clinical Trial. Joseph P. McEvoy, Matthew Byerly, Robert M. Hamer, Rosalie Dominik, Marvin
    S. Swartz, Robert A. Rosenheck, Neepa Ray, J. Steven Lamberti, Peter F. Buckley, Tania
    M. Wilkins, T. Scott Stroup. JAMA. 2014;311(19):1978-1987
  2. Second-generation versus first-generation antipsychotic drugs for schizophrenia: a meta-analysis. Stefan Leucht, Caroline Corves, Dieter Arbter, Rolf R Engel, Chunbo Li, John M Davis Lancet 2009; 373: 31–41
  3. Faster onset of antimanic action with haloperidol compared to second-generation antipsychotics. A meta-analysis of randomized clinical trials in acute mania. Goikolea JM, Colom F, Capapey J, Torres I, Valenti M, Grande I, Undurraga J, Vieta E. Eur Neuropsychopharmacol.2013 Apr;23(4):305-16. doi: 10.1016/j.euroneuro.2012.05.017. Epub 2012 Jul 26.

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Valerio Rosso e sono un medico, psichiatra e psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico. Alcune persone mi conoscono anche come blogger o come musicista (…cercatemi su iTunes). La mia vita ruota attorno a molte cose: le neuroscienze, la psicoanalisi, la pedagogia ed il tema della formazione dell’Uomo, ma anche la musica ed il motociclismo nel mio tempo libero.
Share This
error: Contenuto Protetto !!