Il bere bevande alcoliche è diffusissimo in tutto il mondo. Ma come faccio a sapere se ho un problema con l’Alcol?

La diffusione di bevande alcoliche nel Mondo è altissima ed in Europa l’alcol rappresenta il secondo fattore di rischio per sviluppare patologie dopo il tabacco. Vino, Superalcolici e Birra sembrano quindi mettere a repentaglio la nostra salute in maniera davvero importante. Ma come mai allora tantissime persone bevono in quantità variabile e con diversi stili, bevande alcoliche?

 

A cosa serve bere bevande alcoliche?

Questa domanda molto banale può suscitare in molte persone un moto di sarcasmo, di stizza o di incredulità, tanto è normale assumere alcolici. La risposta a questa semplice domanda è altrettanto semplice: bere bevande alcoliche serve a sperimentare gli effetti psicotropici dell’alcol, ovvero ad essere inebriati/ubriacati dall’alcol esprimendo maggiore disinibizione del comportamento, attenuando ansia e tensione eventualmente presenti.

Nonostante possa sembrare strano, non c’è altra risposta.

“Perchè è buono”, “Perchè serve a stare insieme”, “Perchè accompagna bene il cibo”, sono tutte risposte piuttosto fasulle che allontanano da noi la sensazione, presente in chiunque beva alcol, che stiamo assumendo una sostanza che è dannosa anche a livelli bassi.

Infatti l’alcol, a qualunque dosaggio lo si assuma, presenta questi problemi:

  • è neurotossico, cioè diminuisce le performance cerebrali e danneggia i neuroni
  • aumenta il rischio di sviluppare tumori
  • comporta il rischio di far sviluppare vari livelli di dipendenza
  • aumenta il rischio di avere incidenti in auto o in moto o sul luogo di lavoro perchè diminunisce i rifelssi e la capacità di critica
  • può portarci ad agire in maniera aggressiva, impulsiva o discontrollata
  • aumenta il rischio di usare altre sostanze

Quello che si definisce “bere problematico” include tutte quelle problematiche, mediche, psicologiche, familiari, lavorative e sociali, che possono riguardare chi fa uso di bevande alcoliche a vari livelli di intensità e secondo stili anche molto diversi.

Ad esempio uno stile di assunzione di bevande alcoliche massivo su base bisettimanale con magari un’astinenza completa negli altri giorni (Binge Drinking) può dare altrettanti problemi rispetto allo sviluppare una vera e propria dipendenza psico-fisica da alcol con grosse assunzioni di bevande alcoliche su base quotidiana.

valerio-rosso

Come faccio a sapere se ho un problema con l’Alcol?

Essere consapevoli di aver sviluppato un rapporto problematico con le bevande alcoliche non è facile. Allo stesso modo che accade con altre sostanze (tabacco, cocaina, caffè, cannabis, etc), non è facile riconoscere in noi stessi dei comportamenti disfunzionali legati ad una dipendenza o ad un uso problematico di esse.

Personalmente, alle persone che sono preoccupate di poter sviluppare dei problemi alcol correlati, io consiglio sempre di provare a rispondere a queste 10 domande:

  1. Prova ad interrompere l’assunzione di OGNI bevanda alcolica per 10 giorni: è stato facile? come sei stato?
  2. Al bar o al ristorante è normale che non riesci ad andare via senza aver finito completamente il tuo drink?
  3. Ai mai avuto perdite di memoria o blackout dopo una grossa assunzione di alcol?
  4. Sei mai arrivato tardi al lavoro o a scuola per effetti negativi legati ad una precedente assunzione di alcol (hung over)?
  5. Hai mai avuto problemi di legge (ad esempio risse o guida in stato di ebrezza) mentre eri sotto l’effetto di alcol?
  6. Qualche famigliare, amico o persona a te vicina ti ha mai rimproverato rispetto ad un utilizzo eccessivo di alcol?
  7. Qualcuno ti ha mai detto che sei una persona diversa quando bevi?
  8. Ti sei mai accorto di spendere troppi soldi per l’alcol o mentre sei sotto effetto dell’alcol (ad esempio gioco d’azzardo, cocaina)?
  9. Hai mai bevuto alcol mentre eri al lavoro, a scuola o in situazioni nelle quali non era opportuno?
  10. Hai mai mentito quando qualche persona ti ha fatto delle domande simili alle precedenti?

valerio-rosso-psichiatra-chiavari

Se ti sembra di aver risposto un po troppe volte “SI” alle 10 domande che ti ho proposto poco fa, allora potrebbe essere il caso di chiedere un parere professionale ad una figura sanitaria.

A chi potresti rivolgerti allora? Ad esempio un buon punto di partenza potrebbe essere quello di chiedere consiglio al tuo Medico di Medicina Generale, nel caso tu abbia fiducia in lui e tu percepisca di avere il tempo sufficiente per parlare con calma di questo tuo dubbio: è probabile che lui ti dica di rivolgerti ad un Ser.D. della tua zona, ovvero alla struttura sanitaria pubblica più adatta per affrontare un problema legato a comportamenti problematici con tabacco, gioco d’azzardo, alcol, cannabis, cocaina, etc.

Ricorda che tu stesso puoi rivolgerti direttamente al tuo Ser.D. di zona, cercando su internet il numero di telefono e l’indirizzo: ò’accesso a questa struttura e gratuito, molto facilitato e protetto da una privacy assoluta.

 

クリエイティブ・コモンズ・ライセンス
この 作品 は クリエイティブ・コモンズ 表示 – 非営利 – 改変禁止 4.0 国際 ライセンスの下に提供されています。

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Valerio Rosso e sono un medico, psichiatra e psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico. Alcune persone mi conoscono anche come blogger o come musicista (…cercatemi su iTunes). La mia vita ruota attorno a molte cose: le neuroscienze, la psicoanalisi, la pedagogia ed il tema della formazione dell’Uomo, ma anche la musica ed il motociclismo nel mio tempo libero.
error: Contenuto Protetto !!
Share This