Gli effetti del Kratom, una delle più recenti smartdrugs, non sono ancora chiari a molte persone nonostante la domanda e l’offerta su internet di questa sostanza sia in aumento.

Molta genta, infatti, sta cercando di comprare il Kratom in Italia come si può evincere da una semplice ricerca su trends.google.com.

Che cos’è il Kratom? Quali sono gli effetti sull’uomo del Kratom? Quali sono i pericoli del Kratom?

 meme-corona

Il Kratom è stato utilizzato nel sud-est asiatico per molti anni per il trattamento della stanchezza, della tosse, della diarrea, del dolore, e per curare l’astinenza da oppiacei; secondo gli utilizzatori le sue foglie possono anche produrre effetti stimolanti.

Il Kratom, più propriamente definito Mitragyna speciosa è un albero della famiglia delle Rubiaceae, molto diffuso in Indocina ed in Malesia. Il Kratom viene quindi prodotto a partire foglie di quest’albero, una volta raccolte e fatte essiccare, per fare un tè, oppure ridotte in polvere per altri usi.

Dal momento che il Kratom è stato sempre più usato negli USA, il numero di eventi avversi riportati, associati al suo uso, è costantemente aumentato. Questo ha richiamato l’attenzione della gente sulla necessità di regolamentarne l’uso, il commercio e la sua produzione.

Le prime opinioni professionali sull’uso della Mitragyna speciosa come farmaco hanno suggerito che non ci sono prove certe e basate su evidenze per i medici di raccomandare questo rimedio a base di erbe per nessun tipo di paziente. In realtà non ci sono stati neppure studi controllati che abbiano indagato con scientificità il buono ed il cattivo di questa sostanza.

Ma quali sono in realtà gli effetti di questa nuova droga? E’ interessante constatare che la risposta a questa domanda dipende completamente da chi ci darà la risposta. Passando al setaccio molte recensioni e discussioni su forum oppure su alcuni gruppi di Facebook le risposte che si ottengono sono assolutamente varie e contraddittorie.

Sul web viene spesso pubblicizzato come un antidolorifico naturale, come sostituto del metadone, o ancora come rimedio naturale per trattare l’ansia e la depressione. Da l’altra parte puoi anche leggere di persone che riportano tutt’altro parere: può innervosire o stordire, stimolare la libido oppure farla calare, aumentare le prestazioni fisiche oppure renderti incontinente. Tutto ed il contrario di tutto.

psicobiotica-valerio-rosso

Il Kratom da un punto di vista scientifico

Le autorità sanitarie e di controllo USA ed europee hanno sottolineato che le loro preoccupazioni derivano dagli effetti simili agli oppiacei che sono stati registrati negli studi sugli animali, e la netta evidenza che gli alcaloidi del Kratom possono interagire con i recettori degli oppioidi. Una serie di studi hanno dimostrato gli effetti dose-dipendente di questi alcaloidi.

Nel Kratom, infatti, sono stati identificati oltre 25 alcaloidi diversi, i principali dei quali sono: mitraginina, painanteina, specioginina, speciociliatina e 7-idrossimitraginina. Il contenuto medio di questi alcaloidi nelle foglie di Mitragyna Speciosa è di circa lo 0,5%, la metà circa dei quale è rappresentato dalla mitraginina.

A basse dosi gli effetti collaterali più frequenti sono nausea e vomito. Alte dosi sono state associate con molteplici gravi effetti collaterali. Diverse segnalazioni aneddotiche da parte di utilizzatori frequenti hanno effettivamente suggerito effetti benefici nella gestione del dolore e oppiacei, così come nella depressione e nell’ansia; in realtà la maggior parte degli studi hanno dimostrato che le persone cercano il Kratom per i suoi effetti che alterano la mente e, se usato su base regolare e lungo termine, possono diventare dipendenti.

Questi stessi studi hanno descritto i sintomi di astinenza simili a quelli degli oppiacei. Un’altra recente preoccupazione della DEA statunitense, sulla base di eventi registrati in USA, è stata la crescente segnalazione di una forma di Kratom adulterato, con effetti collaterali più gravi a livello cardiovascolare, convulsioni e danni al fegato, così come la morte in alcuni casi.

In Italia il Kratom, ovvero l’intera pianta o parti di essa, e la stessa mitraginina, sono incluse nella tabella 1 di cui all’articolo 14 della legge 309/90.

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Valerio Rosso e sono un medico, psichiatra e psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico. Alcune persone mi conoscono anche come blogger o come musicista (…cercatemi su iTunes). La mia vita ruota attorno a molte cose: le neuroscienze, la psicoanalisi, la pedagogia ed il tema della formazione dell’Uomo, ma anche la musica ed il motociclismo nel mio tempo libero.
error: Contenuto Protetto !!
Share This