La Sindrome del Testosterone Basso, in inglese “Low-T Syndrome“, è un’entità patologica del sesso maschile ancora poco diagnosticata in Italia, mentre ha grossa attenzione da parte dei medici anglosassoni poiché può riguardare una buona fetta dei pazienti over 50.

Che cos’è la Sindrome del Testosterone basso? Quali sono i sintomi? Come fare a porre rimedio alle conseguenze psicologiche e sessuali?

Livelli basi di testosterone possono configurare disturbi psico-fisici sia nel maschio che nella femmina, ma in questo articolo faremo riferimento ai disturbi nel sesso maschile. Iniziamo a descrivere in generale la “Low-T Syndrome”, ovvero un’anomalia della quantità di testosterone libero circolante nel sangue che genera sintomi psicologici, fisici e sessuali nel maschio.

Bassi livelli di testosterone possono essere identificati attraverso un semplice esame del sangue effettuato da un laboratorio, pubblico o privato convenzionato, ordinato dal Medico di Medicina Generale o dallo specialista; il prelievo deve essere effettuato nelle ore del mattino, quando i livelli dell’ormone sono più alti, dato che durante il giorno i livelli possono scendere di ben il 13%, ed inoltre tutti i valori di riferimento sono basati su dosaggi mattutini.

Iniziamo subito a specificare che bassi livelli di testosterone in assenza di sintomi non hanno evidenti indicazioni al trattamento medico.

Frequentemente, però, livelli di testosterone anche solo lievemente inferiori rispetto alla media normalizzata per l’età, possono corrispondere a veri e propri quadri sintomatologici di rilievo clinico.

E’ interessante notare come nella pratica clinica in psichiatria, non sia infrequente riscontrare bassi livelli di testosterone in pazienti depressi, in particolar modo dopo i 40 anni. Sono diversi i case reports che indicano come alcune forme depressive siano concomitanti a una precoce Andropausa.

È  clinicamente noto che dopo i 50 anni di età  il livello di testosterone circolante  si riduce dell’ 1,2% ogni anno ed un livello di testosterone appropriato è essenziale non solo per la sessualità, l’erezione e la libido, ma anche per il benessere psicologico e per un normale  rimaneggiamento osseo (osteoporosi), una buona risposta immunitaria e per il mantenimento di una buona salute fisica generale.

testosterone-valori-medi-eta-grafico

Quali sono i sintomi più frequentemente associati alla Sindrome del Testosterone Basso? Eccoli riassunti in 3 punti:

  • Sintomi Fisici: perdita di massa muscolare, aumento della massa grassa, debolezza, stanchezza cronica, maggiore incidenza di sindrome metabolica e diabete, livelli di HDL più bassi, trigliceridi più alti, glicemia più elevata.
  • Sintomi Psichici: apatia, abulia, difficoltà di concentrazione, umore tendenzialmente depresso, ipersonnia o insonnia, deterioramento cognitivo, ansia.
  • Sintomi Sessuali: deficit erettile, diminuzione del desiderio sessuale.

Quando si valuta la presenza o meno di una diminuzione del testosterone con relativo corredo di sintomi e segni clinici, bisogna partire dal conoscenza di come viene regolata la sintesi del testosterone nel nostro organismo.

Il testosterone viene prodotto nei testicoli ma la sua regolazione dipende da una complessa catena di feedback ormonali che si attuano nel cervello e costituiscono nel loro insieme l’asse ipotalamo-ipofisiario-gonadico: l’ipotalamo secerne l’ormone GnRH che stimola l’ipofisi a secernere a sua volta l’ormone luteinizzante (LH). L’LH stimola le Cellule di Leydig presenti nei testicoli a produrre il testosterone (ogni giorno vengono prodotti 4-7 milligrammi di testosterone).

Quali sono gli esami clinici da eseguire per avere un buon inquadramento dell’eventuale presenza di una Sindrome da T basso o di andropausa?

Bisogna iniziare con il determinare i livelli effettivi del testosterone. Bisogna partire dal fatto che il testosterone legato alla SHBG non è biodisponibile, per cui le quote che interessano sono date dalla somma testosterone libero (DHT) e del testosterone legato ad albumina. Ecco i valori medi: testosterone totale compreso tra 8 nmol/l (231 ng/dl) e 12 nmol/l (346 ng/dl), mentre il testosterone libero deve essere tra 180 pmol/l (52 pg/ml) e 250 pmol/l (72 pg/ml).

Questi valori sono arbitrari poiché non c’è ancora accordo sui limiti. Alcuni studi riportano che valori di testosterone totale inferiore a 260 ng/dl possono essere già problematici ed andrebbero trattati. In ogni caso valori superiori a 260ng/dl sarebbero ritenuti unanimamente auspicabili per una buona salute psico-fisica maschile. Buoni livelli di testosterone sarebbero quelli compresi tra 500-700 ng/dl (in questo intervallo ci sono quelli che sono valori medi di testosterone per l’uomo giovane).

Oltre al testosterone andranno dosati anche gli altri ormoni che fanno parte dell’asse ipotalamo-ipofisiario-gonadico: LH (valori medi tra 1,8-12,0 mUI/ml), FSH (valori medi tra 1.5-12.4 mIU/ml nell’adulto). Lo specialista endocrinologo potrà valutare altri dosaggi ormonali sulla base del quadro clinico riportato.

valerio-rosso

Metodi Naturali per elevare i livelli di Testosterone

Il testosterone è un ormone che, entro certi limiti, può rispondere a degli interventi “naturali”. Eccovi la lista completa di come fare per elevare il testosterone naturalmente senza farmaci:

  • Attività fisica anaerobica, in palestra, in particolare viene segnalata l’efficacia dello SQUAT con carichi massimali a basse ripetizioni.
  • E’ stato dimostrato che non solo l’attività sessuale vera e propria, ma anche la visione di materiale video sessualmente esplicito o pornografico favoriscono l’innalzamento dei livelli di testosterone.
  • Sono diversi gli integratori che favoriscono l’innalzamento del Testosterone, anche se nessuno a dati definitivi al riguardo: La Maca Peruviana, in particolare se associata alla Papaya fermentata, lo Zinco, l’Arginina (l’amminoacido ed i cibi che lo contengono), Vitamina D.
  • Sonno notturno adeguato di 7-8 ore per notte.

 

Trattamento Farmacologico dell’Andropausa e della Low-T Syndrome

Il trattamento farmacologico per ripristinare dei livelli adeguati di testosterone si basa sulla terapia sostitutiva ormonale.

Le vie di somministrazione per aumentare il testosterone dipendono molte variabili cliniche, così come i dosaggi. In generale si hanno 3 vie principali di somministrazione:

  • La somministrazione per via orale di testosterone, che però viene evitata poichè si associa a tossicità e tumori del fegato, per questo presenta indicazioni assolutamente limitate.
  • somministrazione per via intramuscolare mediante preparazioni a lento rilascio
  • via trans dermica, ovvero attraverso la pelle, che a sua volta può effettuarsi tramite utilizzo di gel di testosterone o cerotti cutanei

L’aumento del testosterone nel paziente adulto affetto da un basso livello di ormone (andropausa, Low-T Syndrome) determina enormi e rapidi benefici: aumento della libido, superamento dell’astenia, aumento della massa muscolare, diminuzione dei sintomi depressivi (se presenti), miglioramento dello stato di benessere, e dell’energia psicofisica.

In seguito alla terapia con ormoni androgeni sono stati riportati i seguenti effetti indesiderati: irsutismo (aumento dei peli corporei), calvizie, seborrea, acne, aumentata frequenza e durata delle erezioni, diminuzione del volume testicolare, peggioramento dell’ipertrofia prostatica, oligospermia, nausea, ittero, variazioni del desiderio sessuale, ansietà.

Ogni terapia di tipo ormonale va prescritta e gestita da un medico specialista esperto.

valerio-rosso-psichiatra-chiavari

Bibliografia:

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Valerio Rosso e sono un medico, psichiatra e psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico. Alcune persone mi conoscono anche come blogger o come musicista (…cercatemi su iTunes). La mia vita ruota attorno a molte cose: le neuroscienze, la psicoanalisi, la pedagogia ed il tema della formazione dell’Uomo, ma anche la musica ed il motociclismo nel mio tempo libero.
error: Contenuto Protetto !!
Share This