Come si usa il Pregabalin?

Il Pregabalin è un farmaco che in italia è indicato per (1) il dolore neuropatico, (2) come terapia aggiuntiva dell’epilessia con attacchi epilettici parziali non controllati dalla terapia principale in corso e (3) nel Disturbo d’Ansia Generalizzato.

In Italia il pregabalin è commercializzato sia come farmaco equivalente, sia come farmaco branded con il nome di LYRICA© nei dosaggi di 25 mg, 50 mg, 75mg, 100mg, 150mg, 200mg, 225mg, 300mg.

La posologia nel Disturbo d’Ansia Generalizzato, ovvero la così detta ansia “semplice” o “libera”, viene indicata tra i 150mg ed i 600mg al giorno, sempre suddivisi in 2 o 3 somministrazioni al giorno. Come si inizia il trattamento con il pregabalin? Solitamente da un dosaggio minimo di 150mg, meglio se suddiviso in 3 somministrazioni da 50mg al giorno; solo molto gradualmente si dovrà incrementare il dosaggio per raggiungere la posologia minima che controlli i sintomi d’ansia.

 

Che cos’è il Pregabalin?

Il pregabalin è simile nella struttura chimica al neurotrasmettitore acido gamma-ammino butirrico (GABA), anche se ha effetti biologici molto diversi. Il pregabalin ed il gabapentin, sebbene farmaci diversi sia dal punto di vista farmacocinetico che farmacodinamico, condividono alcuni utilizzi clinici così come la somiglianza al neurotrasmettitore GABA., ed entrambe le molecole svolgono la loro azione legandosi ai canali del Calcio voltaggio-dipendenti. La principale differenza tra i due farmaci è che il pregabalin è molto meglio assorbito a livello intestinale con una maggiore biodisponibilità.

L’efficacia del pregabalin nel disturbo d’ansia generalizzato è stata studiata tramite otto studi registrativi, ai quali hanno partecipato più di 3000 pazienti, e l’efficacia sui sintomi clinici dell’ansia è stata valutata tramite un questionario dopo quattro-otto settimane. Negli studi registrativi relativi all’utilizzo del pregabalin nel disturbo d’ansia generalizzato il farmaco è risultato più efficace del placebo poichè il 52% dei pazienti che assumevano pregabalin hanno manifestato un miglioramento del 50% dei sintomi d’ansia o più rispetto al 38% dei pazienti trattati con il solo placebo.

L’esperienza clinica insegna che il pregabalin può essere utilizzato con successo nei casi di Disturbo d’Ansia Generalizzato, con un insorgenza dei benefici più rapida rispetto a quelli osservabili con un SSRI (ad es. citalopram o sertralina), e con un potenziale di sviluppo di dipendenza inferiore a quello presente nelle terapie con benzodiazepine. Nonostante queste osservazioni non ci sono ancora, a mio parere, una mole di studi sufficienti a far preferire il trattamento con pregabalin rispetto a quello con gli SSRI che, ad oggi, sembra essere la cura d’elezione per molti disturbi d’ansia.

 

Problemi ed Effetti Collaterali del Pregabalin

  • Gli effetti indesiderati più comuni che possono emergere con l’utilizzo del pregabalin sono capogiro e sonnolenza.
  • In relazione alla interruzione rapida o non controllata del pregabalin è stata descritta una sindrome da sospensione/astinenza; questo implica che il farmaco vada iniziato con cautela e sospeso con altrettanta cautela e sotto stretto controllo medico.
  • L’utilizzo di farmaci antiepilettici, incluso il pregabalin, è stato associato a cambiamenti dell’umore e, in alcuni casi, alla comparsa di pensieri suicidari. Questo rischio potenziale potrebbe emergere già dopo una settimana di trattamento e si mantiene sino a 24 settimane.
  • Pur essendo considerato un farmaco con un potenziale di abuso non elevato, non è da escludere che il pregabalin possa essere utilizzato a tale scopo da pazienti con un’anamnesi positiva per utilizzo di sostanze d’abuso.

Per una completa lista di tutti gli effetti collaterali e secondari durante la terapia con il pregabalin si invita a consultare il foglietto illustrativo del farmaco o la scheda tecnica presso il sito del produttore.

 

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Valerio Rosso e sono un medico, psichiatra e psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico. Alcune persone mi conoscono anche come blogger o come musicista (…cercatemi su iTunes). La mia vita ruota attorno a molte cose: le neuroscienze, la psicoanalisi, la pedagogia ed il tema della formazione dell’Uomo, ma anche la musica ed il motociclismo nel mio tempo libero.
error: Contenuto Protetto !!
Share This